Mi presento

Qui siete invitati a presentarvi al resto del forum PRIMA DI POSTARE MESSAGGI
ATTENZIONE - Utenti iscritti ma con 0 post verranno rimossi dal forum!

Avatar utente
spirlib
Newbie
Newbie
Messaggi: 14
Iscritto il: 15/04/2017, 6:52
Reputation: 0
Città: Popoli

Mi presento

Messaggio da spirlib » 15/04/2017, 7:01

Correva l’anno 1974 quando all’età di 12 anni con le 100 lire della paghetta settimanale correvo in un bar al centro del mio paese dove subito a destra della porta di ingresso c’era una macchina spettacolare, tutta colorata che emetteva luci e suoni con un piano tutto colorato e che aveva una regola di gioco semplice e ben definita, abbattere tutti i bersagli per poi accendere lo Special e vincere palline extra per poter prolungare il divertimento. I ragazzi che giocavano abitualmente al flipper erano tutti più grandi di me e spesso mi prendevano in giro dicendomi che ero troppo piccolo, che non ero capace di giocare e oltretutto che non avevo nemmeno l’età per poterlo fare il che probabilmente era anche vero ma la titolare del bar era molto amica di mia nonna e conoscendomi mi lasciava giocare. Siccome questo gioco mi piaceva molto avevo iniziato ad arrotondare la paghetta con piccole mance che ricevevo consegnando fiori, telegrammi, aiutando a scaricare camion di legna da ardere che quasi tutte le famiglie ordinavano a fine estate e anche servendo messa come chierichetto dove nei funerali era usuale una mancia di ben 500 lire! .Ma un brutto giorno chiudendo la porta del bar ho notato che il mobile che ero abituato a vedere non c’era più ed il flipper era stato sostituito con un altro. A questo nuovo flipper che poteva essere uno Sky Dive non ho giocato molto così come non ho giocato molto al successivo Jungle life perché avevo ancora addosso la delusione di aver perso inaspettatamente il mio flipper. Negli anni successivi avendo iniziato gli spostamenti per studio o per qualche giornata di mare durante le vacanza estive ho avuto modo di giocare ad altri flipper di cui ricordo volentieri il Play Pool, il Lucky Strike, il Ten Up, il Big Indian o il Montecarlo e il Card Castle . Poi c’era un bar in un paesino vicino al mio dove tra il 76 e il 78 c’erano ancora flipper come Hi-lo, Card Trix E Card King. Naturalmente giocavo e mi divertivo ma per molti anni sono entrato nei bar, nelle sale giochi e in tutti i locali dove poteva esserci un flipper con il solo desiderio di rivedere il Mio preferito ma mi rendevo conto che col passare del tempo i flipper stavano cambiando pelle e assomigliavano sempre di meno a quelli che io ricordavo. Con la maturità, il servizio militare, il lavoro, il matrimonio i figli i flipper mi sono completamente usciti dalla mente e non ci ho più pensato per diversi anni. Ma una sera d’estate del 2005, durante una breve vacanza in una località di mare, in una bancarella di un mercatino di antiquariato ho visto un flipper in esposizione e la grande sorpresa di vedere un oggetto mai visto in vendita ha subito scatenato in me il desiderio di riparare a quel “torto “ subito qualche anno prima e di riavere a casa mia quello che non ho più trovato nei bar. Il primo problema era che non ricordavo neanche il nome del flipper mentre avevo impresso nella mente il piano di gioco. Oggi la ricerca sarebbe brevissima ma in quegli anni senza nemmeno internet è stato più laborioso. Il 6 gennaio del 2006 ho partecipato a ”Happy Days” una manifestazione organizzata a Terni in cui erano esposti molti flipper ma non quello che cercavo. Ho provato ad illustrare quello che ricordavo a un collezionista che mi disse ”quello che cerchi è uno Sweet Heart un flipper degli anni 60 molto bello ed ha una buona quotazione, io ne ho uno(ne aveva più d 100) l’ho acquistato in Francia”. Nei giorni successivi, dopo avere verificato che sebbene lo Sweet Heart fosse veramente bello non era quello che cercavo, cresceva il desiderio di dare almeno un nome a quel flipper e ricordo che mi connettevo ogni sera per circa un ora ad internet( avevo una connessione a consumo) e finalmente una di quelle sere venne fuori una foto che mi avrebbe portato al nome che cercavo . Era il particolare del vetro di una testa dove si vedeva la sagoma di un astronauta che lanciava delle carte da gioco. Il flipper era il Top Hand della Gottlieb del 1973 e il giorno successivo ho telefonato al collezionista che mi ha confermato di avere quel flipper e qualche giorno dopo era nel mio garage. Nel salire a casa ci ha impiegato più di un anno, ma questa è un’altra storia! Spero di non aver annoiato troppo chi ha avuto la forza per leggere tutto fino alla fine e saluto gli amici del forum augurando Buona Pasqua a Tutti!


Avatar utente
Tox Nox Fox
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5542
Iscritto il: 14/01/2007, 23:35
Medaglie: 2
Reputation: 26

Re: Mi presento

Messaggio da Tox Nox Fox » 15/04/2017, 7:43

Ok.
Questa presentazione la stampo e la incornicio
Ben arrivato
Immagine
WP.ARCADEITALIA.NET


acordo76
Cab-dipendente
Cab-dipendente
Messaggi: 735
Iscritto il: 10/11/2015, 17:50
Reputation: 15
Città: Mosciano
Località: Teramo

Re: Mi presento

Messaggio da acordo76 » 15/04/2017, 9:24

Wow! ...romanticismo puro :-) ....buona pasqua anche a te e.... foto del flipper ?


Avatar utente
ILSOGNODIUNAVITA
Nostalgico
Nostalgico
Messaggi: 443
Iscritto il: 13/03/2017, 13:47
Medaglie: 1
Reputation: 3
Città: carrara
Località: carrara
:
Donatore

Re: Mi presento

Messaggio da ILSOGNODIUNAVITA » 15/04/2017, 13:03

E poi dicono sono io il chiacchierone, tu mi batti, questa sera la leggo tutta attentamente


Avatar utente
spirlib
Newbie
Newbie
Messaggi: 14
Iscritto il: 15/04/2017, 6:52
Reputation: 0
Città: Popoli

Re: Mi presento

Messaggio da spirlib » 15/04/2017, 18:01

ILSOGNODIUNAVITA ha scritto:
15/04/2017, 13:03
E poi dicono sono io il chiacchierone, tu mi batti, questa sera la leggo tutta attentamente

Meglio è stato il mio ispiratore!


Rispondi